Territorio

San Vero Milis, S'Arena Scoada

San Giovanni di Sinis - Marina di San Vero Milis - Milis - San Leonardo



Scarica kml Scarica gpx

Tipologia: Cavallo
Tematica: Cultura, Natura, Religione

Comuni attraversati: Milis , San Vero Milis , Santu Lussurgiu

Nella borgata di San Leonardo (comune di Santu Lussurgiu) trova compimento l’itinerario storico “sulle Orme dei Cavalieri di Malta”, ripetuto annualmente, della durata di tre giorni, inserito all’interno dell’evento “Cavalli e cavalieri sulle Orme del Passato”.
Il percorso, studiato in chiave storica e con la partecipazione della sezione sarda dei Cavalieri di Malta, riporta in vita un antico itinerario che, partendo da Tharros, allora importante porto del Mediterraneo, dove i Crociati provenienti da Gerusalemme attraccavano le loro navi cariche di feriti, proseguiva poi, a cavallo, verso il borgo di San Leonardo dove l’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (oggi Ordine di Malta) possedeva un ospedale annesso alla chiesa tutt’ora esistente.

Il primo giorno si parte da San Giovanni di Sinis (ID 8.01) e dopo una breve sosta a Is Aruttas si arriva a Su Pallosu per la cena ed il pernottamento.

Il secondo giorno, dopo una sosta a San Vero Milis, si prosegue alla volta della chiesa di Santu Perdu de Milis Pizzinnu (tra Milis e Narbolia). I cavalieri proseguono poi per Milis, dove sostano presso la villa Pernis.

Il terzo giorno si raggiunge la località di San Leonardo, tappa finale nella corte esterna della chiesa dei Cavalieri di Malta intitolata a San Leonardo.

Lungo il percorso sono presenti notevoli emergenze naturalistiche e storiche: il mare e i contesti stagnali di Cabras, la chiesetta bizantina di San Giovanni di Sinis, il nuraghe S’Uraki a San Vero Milis, la Villa Pernis a Milis, la chiesetta bizantina di Bonacattu a Bonarcado, la chiesa romanica di San Leonardo de Siete Fuentes.

La località, rinomata sede di villeggiatura, prende il nome dalle ricche sorgenti di acqua e costituisce un’oasi riposante di verde.
Sono presenti un parco giochi e ristoro e un maneggio, che organizza corsi di equitazione ed escursioni a cavallo nel territorio circostante.

Percorso tipo

Il primo giorno partenza da S. Giovanni di Sinis (ID 8.01), breve sosta a Is Aruttas ed arrivo a Su Pallosu per la cena ed il pernottamento.

Il secondo giorno partenza da Su Pallosu, breve sosta a S. Vero Milis per proseguire, poi, alla volta della Chiesa di S.Perdu de Milis Pizzinnu (tra Milis e Narbolia) dove viene ricordata la figura dell’Ing. Bagnolo durante la S.Messa di suffragio. I cavalieri proseguono poi per Milis, dove presso il Palazzo Boyl si tiene un seminario su “ La presenza dei Cavalieri di Malta nel territorio”.

Il terzo giorno partenza da Milis per raggiungere la località di S. Leonardo, tappa finale con pranzo organizzato nella corte esterna della Chiesa dei Cavalieri di Malta intitolata a S. Leonardo. La manifestazione ha rivitalizzato nel territorio, già dalla sua prima edizione, l’interesse per l’utilizzo del cavallo in percorsi medio-lunghi, capaci di avvicinare alla disciplina anche i giovani.

Lungo il percorso notevoli le emergenze naturalistiche e storiche: il mare e i contesti stagnali di Cabras, la chiesetta bizantina di S. Giovanni di Sinis, il nuraghe S’Uraki a San Vero Milis, la Villa Pernis a Milis, la chiesetta bizantina di Bonacattu a Bonarcado, la chiesa romanica di S. Leonardo de Siete Fuentes.

La località, borgata di Santulussurgiu, prende il nome dalle ricche sorgenti di acqua fredda e costituisce un'oasi riposante di verde ed una rinomata sede di villeggiatura per la presenza di specifiche strutture ricettive ristorative.

L’evento è curato da Panathlon Club “Penisola del Sinis”, proseguendo orgogliosamente una manifestazione ideata e fortemente voluta dal suo primo Presidente, l’Ing. Beniamino Bagnolo.

La manifestazione è in genere sponsorizzata dalla Provincia di Oristano, dai Comuni interessati alla manifestazione, dalla Camera di Commercio e dalle varie associazioni ippiche, ha avuto e mantiene un notevole successo di partecipazione e di audience.