Territorio

Santu Lussurgiu, veduta del paese

Nuraghi zona Scovaera e sorgente Bau Nou



Scarica kml Scarica gpx

Tipologia: Cavallo, Mountain Bike, Trekking, Veicolare
Tematica: Archeologia, Natura

Comuni attraversati: Bonarcado

Il percorso si estende fra le solcature del Rio Malolu e Rio Cispiri e i raccordi del versante. È a valenza archeologica-ambientale per la presenza di una fittissima catena di nuraghi quali Serra Crastula, Scovaera, Campuscudu, Temannu, Perda Caddos, Bantine Mura, ricompresi nelle due vallicole interessate da macchia mediterranea e dalle tipiche colture orticole della zona (Iscras) (ID 3.1-3.8-3.2-3.3-3.6-3.4-3.12-3.10-3.11-3.5-3.3.6-3.1, km 5,477).

Il percorso si diparte e si chiude nella SP 11 Bonarcado-Paulilatino, a un km dall’abitato di Bonarcado; il fondo è in genere sterrato e a tratti asfaltato (ID 3.1-3.3) o cementato (ID 3.3-3.6); il tratto ID 3.4-3.12 è un sentiero non carrabile.

Può essere percorso a piedi, cavallo, bike, o in 4WD; alcuni tratti della viabilità rurale sono occupati da una fitta vegetazione e con fondo naturale; alcuni monumenti si trovano all’interno di proprietà private e dovranno essere raggiunti a piedi su sentieristica a fondo naturale.

Notevole il paesaggio attorno alle sorgenti di Bau Nou.